Loading...

I virus sognano gli uomini


 
Ho scritto questo mio nuovo romanzo lo scorso anno, tra marzo e maggio, esattamente nel periodo di lockdown totale dell’Italia, primo paese dopo la Cina ad essere stato assalito dal Covid-19.
La scrittura di questo libro è stata per me una sorta di viaggio, almeno in parte autoterapeutico, nel vortice destabilizzante della pandemia e del suo cortocircuito con la infodemia. Ciò che ha prodotto un percorso narrativo multitraccia nelle pieghe e nei molteplici risvolti del Contagio attraverso gli stati d’animo, gli altalenanti umori, i pensieri, gli infiniti rimuginamenti di un cinquantenne personaggio dal nome anfibio ed evocativo di Lafcadio Morriconi.
Una figura sfaccettata che oscilla tra il percepirsi pressoché una nullità e il sentirsi un “dio Lafca” che nella sua condizione di confinato cerca di afferrare il nocciolo ultimo di una esperienza inedita e sconvolgente che addita una linea di confine irreversibile tra la deriva postrema del XX secolo e un’apertura di senso del secolo XXI nel segno di un virus planetario.
I virus sognano gli uomini, un titolo in qualche modo ispirato a Philip K. Dick, è un romanzo o metaromanzo che inaugura per Ensemble la collana Anima Mundi, diretta da Plinio Perilli, e si presenta anche fitto di trame dialogiche con altri personaggi transeunti, provando ad esplorare in termini ora psico-filosofici ora poetici e ora ironici il totalitario impatto sociale, culturale e sull’inconscio collettivo del fenomeno pandemico, raccogliendo e filtrando anche la vasta risacca di voci e controvoci dell’universo ipermediatico e comunicativo.
Un libro sorretto da una scrittura frammentaria e trasversale in cui un linguaggio sorvegliato, meticcio e plurale cerca di farsi riflesso conoscitivo e autoconoscitivo di un evento epidemico globale che avoca a sé ogni parametro di vita.
(Edizioni Ensemble, 2021) 

logo
logo
Italian Storytelling Brand & District
concept by Sosia Comunicazione
P. IVA 02978270847

Copyright © 2020/2021 Italian Storytelling BRAND & DISTRICT. Tutti i diritti riservati